"La Storia è un ponte fra terra e cielo": blog di storia, letteratura e arte

sabato 7 novembre 2015

Tomas Tranströmer, il poeta del silenzio



La luce fluisce dentro


Fuori della finestra c'è il lungo animale
della primavera 
il drago trasparente dello splendore del sole
corre via come un treno locale
interminabile - non siamo mai riusciti a vederne
la testa.

Le ville sulla spiaggia si spostano di lato
sono disdegnose come granchi.
Il sole fa sbattere le palpebre alle statue.

Il furioso oceano di fuoco fuori nello spazio
si fa terra e diviene carezza.
Il conto alla rovescia è cominciato.


(Da "La lugubre gondola" BUR 
traduzione e curatela di Gianna Chiesa Isnardi)


Le nuvole (Grandes Décorations) di Claude Monet
1923-26 - Musée de l'Orangerie, Parigi



Tomas Tranströmer (Stoccolma, 15 aprile 1931 – Stoccolma, 26 marzo 2015) è stato uno scrittore, poeta e traduttore svedese,  vincitore del Nordic Council's Literature Prize nel 1990, dello Struga Poetry Evenings e del Neustadt International Prize for Literature nel 1990. 
Nel 2011 è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: "perché attraverso le sue immagini condensate e traslucide ci ha dato nuovo accesso alla realtà".
Share:

6 commenti:

  1. Senza nulla togliere alla sua bravura, il fatto di essere svedese lo ha forse facilitato nell'aprirsi la strada verso il premio Nobel.

    RispondiElimina
  2. E chi può dirlo? A Stoccolma l'ardua sentenza! Certamente è difficile "valutare" la poesia, come scriverne.

    RispondiElimina
  3. Poesia molto bella di un premio nobel che mi è quasi del tutto sconosciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto le sue poesie... e non è stato nemmeno facile trovare un'immagine che si adeguasse ai versi. Volevo un'immagine che fosse quasi astratta, ma non troppo dura.

      Elimina
  4. "Il drago trasparente dello splendore del sole". Tranströmer trasmette belle immagini, e tu le trasmetti a noi! Grazie. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te del commento. :-) So che sarebbe meglio leggere in lingua originale, specie le poesie, ma capire lo svedese è dura!

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

Subscribe

* indicates required

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Ho studiato lingue straniere al liceo, e mi sono laureata in Storia con 110/110 e lode. Lavoro come redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. In ambito storico ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel Medioevo, e un altro nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

COLLABORA CON ME

COLLABORA CON ME
Clementina Daniela Sanguanini, nata anche lei a Milano nel 1963. Nella sua professione si occupa di inchieste sociali e ricerche di mercato, con specializzazione in progetti di ricerche motivazionali. La appassiona tutto ciò che concerne l’arte, la storia, la letteratura, il teatro, i viaggi, la musica e il cinema. Ha scritto un romanzo giallo, "Niente Panico", edito da Montecovello Editore. I suoi articoli pubblicati nel blog si trovano ne "L'angolo di Cle".

IL MIO ULTIMO LAVORO

Il Fuoco di Prometeo

Parigi, 1790. Alla vigilia delle nozze di Camille, Maximilien Robespierre incontra la futura sposa dell’amico e vorrebbe impedire il matrimonio. Ma accade l’impensabile e i sentimenti dell’Incorruttibile cambiano in maniera radicale. Si scatena dunque tra i due uomini una lotta feroce, riflesso della violenza crescente di una Francia sconvolta dalla rivoluzione. Tra insurrezioni di popolo, rivolte interne, guerre contro le potenze europee, i maggiori leader politici – Robespierre, Danton, Marat, Saint-Just – cercano disperatamente di arginare il caos ed evitare che la nazione sprofondi nella guerra civile. Tuttavia, nel groviglio avvelenato delle loro esistenze, gli enigmi del passato continuano a ripresentarsi, e pretendono a gran voce di essere risolti. Perché Robespierre continua a sognare un cavaliere templare di nome Jacques? Emerge così un’incredibile “storia altra”, dove nessuno è come appare e dove la verità andrà oltre ogni possibile immaginazione.

Cliccate sul titolo per scaricare un estratto

Post più popolari

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando però di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.