"La Storia siamo noi": blog di storia, letteratura e arte

lunedì 16 dicembre 2019

... ed ecco a voi anche l'ebook de "Le regine di Gerusalemme"


Tra un impegno e il successivo, sono riuscita a comporre anche l'ebook de Le regine di Gerusalemme nella versione kindle di Amazon, e prima del previsto. Ho trovato infatti su Amazon un paio di programmi molto utili che mi hanno notevolmente semplificato la vita: KDP Create e KDP Preview. Come al solito ho tribolato non poco per il pur breve Sommario, ma alla fine ci sono riuscita! Ho persino fatto l'iscrizione a KDP Unlimited, scaricando e controllando la resa sul mio cellulare.

Qui potete accedere al link che porta all'ebook, se preferite la versione digitale, o meglio liquida. Potete anche accedere a un estratto iniziale.

Alcune persone che non hanno letto i primi due volumi del ciclo crociato La Colomba e i Leoni mi hanno chiesto se occorre partire dal primo, e la risposta è no: ogni volume è concepito in modo da essere autoconclusivo, pur avendo gli stessi personaggi. Inoltre ogni romanzo contiene nella trama un segreto, o più di uno, che tiene desta l'attenzione del lettore.

Mi fa piacere, però, riproporre la trama dei tre volumi, a beneficio di coloro che desiderano avere uno sguardo complessivo:

Libro I - La Terra del Tramonto

Nell'anno di Nostro Signore 1095, corrispondente all'anno dell’Egira 488, e dopo l’appello di papa Urbano II, gli eserciti dei principi cristiani si preparano a fluire da ogni parte d’Europa per mettere a ferro e fuoco il Vicino Oriente in nome della fede.

Le esistenze di diversi personaggi, nemici per etnia e religione, sono così destinate a intrecciarsi in maniera indissolubile. Un vecchio medico e seguace sufi parte dai pressi di Damasco per recarsi nella “terra dove il sole tramonta”, il lontano Marocco, e iniziarvi una missione singolarissima. Il cavaliere fiammingo Geoffroy de Saint-Omer è costretto ad abbandonare tra i normanni di Sicilia il suo unico, adorato figlio. Un irrequieto principe e cacciatore di leoni chiede allo zio, sovrano dell’impero musulmano almoravide, una nave per assaltare e saccheggiare le coste dei cristiani nel Mediterraneo.

Passato, presente e futuro di popoli e individui scorrono in un unicum inscindibile, sotto lo sguardo sofferente di un giovane schiavo con una maschera d’oro sul volto. Pur tormentato dalle visioni, anch'egli si prepara ad affrontare il suo orgoglioso Amir. Sarà uno scontro dove combatteranno fra loro l’ultima, la più dolorosa delle battaglie; e dove sarà rivelato il più terribile dei segreti.


Qui il link alla pagina del blog per gli articoli, le recensioni e il trailer.

Libro II - Le Strade dei Pellegrini

Dopo la battaglia di Uclès del 1108, lo schiavo cristiano Jamil la Colomba è ritornato in Marocco in compagnia dell’amorevole medico sufi Mandhur, delle donne guerriere e del bambino Karim. E, soprattutto, del principe Ghassan ibn Rashid, il suo signore: un misto di tenebra, luce e segreti inconfessabili. Insieme hanno cominciato a sciogliere il doloroso legame che li tiene avvinti.

È anche tempo per Jamil di rammentare la storia della sua fuga attraverso l’impero musulmano, anni addietro. La magnifica avventura si svolge tra deserti e gole, oasi e palmeti, tempeste di sabbia e piene inattese, vestigia di città romane, leoni e inseguimenti, ed è costellata dagli incontri con un enigmatico giovane che sembra sbucare dal nulla. Con il suo aiuto, il ragazzo attraversa lo stretto di Gibilterra, percorre l’Andalusia musulmana e raggiunge i territori dei Franchi.

Arriva così alle rovine di una fortezza sui Pirenei: Montségur. Là, lo aspetta una compagnia di cavalieri cristiani diretti in Italia allo scopo di reimbarcarsi per la Terra Santa. Tra di loro c’è suo padre, il conte fiammingo Geoffroy de Saint-Omer. All’uomo, però, è stato proibito da volontà superiori di rivelare la sua vera identità al ragazzo. Spetterà a quest’ultimo il compito di dissolvere le nebbie che si addensano sulla sua infanzia e riconquistare i ricordi perduti. Riuscirà nella difficile impresa di riconoscere in Geoffroy il suo vero padre?

Il romanzo è in bilico tra sogno e realtà, passato e presente, mondo terreno e regno celeste, visioni e concretezza, e in esso si snodano i molteplici itinerari dei protagonisti, sia spirituali sia geografici. Essi compiono il viaggio per eccellenza: quello della vita. Viaggio che sfocia per tutti gli esseri umani in un nuovo, enigmatico percorso… e che nel romanzo si traduce nel colpo di scena finale.


Qui il link alla pagina del blog per gli articoli, le recensioni e il trailer.

E "l'ultimo nato" :) ...

Libro III - Le Regine di Gerusalemme


Marrakech, 1109. Lo schiavo cristiano Francesco è ora al servizio del sovrano almoravide. Dopo molte traversie egli è finalmente sereno, lontano dal principe Ghassan ibn Rashid, suo padrone e amante.

Un giorno il giovane vede scaturire una visione dall’ametista che orna il suo anello. È la Città Santa di Gerusalemme. La spirale del tempo si riavvolge. Una regina innamorata attende il ritorno di un cavaliere, leggende di sante e streghe balenano dallo specchio di una donna morta e una fanciulla siciliana, ricamando una triscele, si prepara al viaggio oltremare. Ognuna di loro possiede una storia che attende di essere raccontata. E, in queste vicende, il conte Geoffroy de Saint-Omer e suo figlio entreranno nel cerchio di fuoco dell’eros, rischiando di rimanervi prigionieri per sempre, poiché “Forte come la morte è l'amore, tenace come gli inferi è la passione”.

Tuttavia, l’amore ardente e i ricordi tormentosi non saranno i soli pericoli da cui guardarsi. C’è una presenza oscura e antichissima che si nasconde nelle profondità del palazzo reale a Gerusalemme, sede del futuro ordine templare: un demone che scuote le sue catene, impaziente di liberarsi e, finalmente, uccidere.

---

Approfitto di questa occasione per comunicare a coloro che non hanno fb che il mio esame di Storia del Cristianesimo Antico del 5 dicembre è andato molto bene, anche se si è rivelato la prova più dura in assoluto.

Pensavo di aver affrontato gli esami più difficili con Storia Medievale e Storia Moderna, ma il peggio doveva ancora arrivare. C'erano due commissioni di esame che interrogavano separatamente su una quantità di materiale mostruosa. Inoltre sembravano i tribunali della Santa Inquisizione, con un docente che mi ricordava padre Jorge ne "Il nome della rosa".

Comunque, dopo un totale di un'ora e mezza di esame, o meglio di torchiatura, il voto finale è stato: 30 e lode. Più felice di così non potrei essere!

***
Foto apertura: 
Attribuzione: Freepik.com - bearfotos: https://it.freepik.com/

Share:

24 commenti:

  1. Tra Natale e la fine dell'anno te lo pubblicizzo.

    RispondiElimina
  2. Dai, chiudi l'anno a meraviglia! 30 & Lode e nuova pubblicazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Marco. Direi che il 2019 finisce davvero col botto e anche i fuochi d'artificio! :))

      Elimina
  3. In bocca al lupo, che ti dia tante soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ariano, è sempre bello vedere il risultato dei propri sforzi. Speriamo che piaccia anche ai lettori.

      Elimina
  4. Che bello!
    (Ma io ho il tanto amato cartaceo che mi aspetta...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io preferisco il cartaceo, non c'è proprio paragone. :) Ho letto quasi tutti i libri degli amici blogger su carta, a parte qualche eccezione.

      Elimina
  5. Grande finale d'anno! Hai fatto bene a fare la versione digitale, ma io ho gli altri in cartaceo e mi disturberebbe cambiare formato. (Lo sai, vero, che bisogna chiedere a KDP di collegare la versione digitale e quella cartacea? Dovrebbe essere automatico, ma io non ho mai avuto abbastanza pazienza per scoprire quanto ci mettono...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un finale davvero entusiasmante da tutti i punti di vista! :D Io leggo quasi esclusivamente su carta, come sai; e per i libri degli autori blasonati preferisco al limite comprare il buon usato o la versione tascabile, che di solito è più corretta di quella in cartonato.
      (Sì, avevano fatto loro "l'aggancio" della versione digitale sul primo volume, in tempi abbastanza rapidi. Tengo sott'occhio la questione, e al limite chiedo...)

      Elimina
  6. Ah non vedo l'ora di scaricarlo. Praticamente trascorrerò assieme alle tue Regine la settimana di Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginarti con il mio romanzo in mano sarà molto emozionante! :)

      Elimina
  7. Intanto complimenti anche per l'ebook! Non escludo di poter acquistare il tuo libro in futuro (magari quando avrò diminuito di un po' la lista di quelli ancora da leggere)... Ammetto che sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lietissima della tua curiosità! :) A breve verrò a trovarti sul tuo blog e a lasciarti un commento. A presto.

      Elimina
    2. Grazie mille! Come ti ho scritto sul mio blog, ho davvero gradito il tuo commento! E già che ci sono, auguro un buon Natale e felice anno nuovo a te e famiglia 😊.

      Elimina
    3. Grazie a te, Eleonora! Sono andata a leggere la tua risposta, e ora ho aggiunto il tuo blog al mio stringato elenco di blog da seguire. Infatti ho dovuto sfoltirlo perché un paio di anni fa mi sono iscritta all'università anch'io... ;) Per me è una bellissima esperienza, forse perché a una certa età la si vive diversamente; ma lavoro ancora e seguire tutto è molto impegnativo. Contraccambio tanti tanti auguri di serene festività.

      Elimina
    4. Grazie tante! Anche io concordo che studiare sia una bella esperienza (anche se alle volte pure esasperante!) e credo che non sia mai troppo tardi per ampliare la propria formazione. Spero di poter fare come te e magari un bel giorno riuscire a prendere un'altra laurea, chissà... Nel frattempo, mi ingegnerò a lottare con tutte le forze per riuscire a prendere la prima! Comunque (da qualche post letto in precedenza) so che tu sei molto brava e spero che anch'io potrò presto condividere i miei futuri successi insieme a te ;)

      Elimina
    5. Ho ricevuto l'accredito dell'ultimo voto :P e ora mi mancano nove esami e la tesi di laurea. Comunque, come dicevo, studiare e approfondire per amore e non per dovere fa cambiare decisamente l'angolatura a tutta la questione. Io comunque non sono laureata, quindi per me sarà la prima laurea. :))

      Elimina
    6. Vai così! Se non erro stai studiando Storia all'università, giusto? :) Io mi sto preparando per la prossima sessione, sarà dura ma speriamo bene! Ancora complimenti per questo tuo percorso :)

      Elimina
    7. Grazie, cara Eleonora. Sì, ti confermo che sto studiando Storia... Mi sono sempre detta che quando sarei andata in pensione mi sarei iscritta... ma la pensione è lontana e i neuroni si bruciano molto rapidamente, e quindi ho preso questa decisione un paio d'anni fa. ;) Riesco anche a frequentare qualche corso perché lavoro in proprio e quindi posso conciliare, anche se con molta fatica. Frequentare è la parte più divertente, comunque, perché fai amicizia con persone di ogni età, scambi gli appunti e le informazioni su esami e professori, fai commenti sulle lezioni. Insomma, sono molto motivata!

      Elimina
    8. Sono d'accordissimo con te :) E poi a lezione i momenti esilaranti non mancano di certo!

      Elimina
    9. Ogni tanto me ne viene in mente qualcuno e rido da sola! :D

      Elimina
  8. Promessa mantenuta, segnalazione effettuata:
    https://wwwwelcometonocturnia.blogspot.com/2019/12/accade-in-italia-57-le-speciale-delle.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di <3, Nick! Approfitto per farti anche qui i miei auguri per un ottimo e proficuo 2020. :)

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

Subscribe

* indicates required

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

Parigi, 1789. Maximilien Robespierre, Georges Danton, Camille Desmoulins, Antoine de Saint-Just sono tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Ma come si arriva a far scoppiare una rivolta di tale portata, a diventarne il volto e a capeggiare le sue fasi sanguinarie? Solo scandagliando il passato si scioglierà l’enigma. È nella loro infanzia, nella formazione politica e sentimentale, in relazioni proibite consumate nell’ombra, che incomincia a dipanarsi la matassa. Ne emerge un disegno rivelatore di tormentati legami che li uniscono sin dalle esistenze passate. E che li attira verso la bellissima Lucile Duplessis, fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.

La Fiamma e la Rosa

Un visitatore dei nostri giorni entra in una chiesa e incontra la misteriosa Donna dell’Affresco, che gli narra una storia di amore e adulterio tra due giovani nella Firenze di Lorenzo de' Medici. Siamo alla fine del Quattrocento, e la città è al culmine del suo splendore artistico e culturale. Firenze è però destinata a incupirsi con l’avvento del frate domenicano Girolamo Savonarola e della sua eresia, e lo stesso avverrà per le vicende dei due amanti. Alla fine del racconto, il visitatore comprende che quella storia antica lo riguarda molto da vicino…

IL MIO CANALE YOUTUBE

Post più popolari

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.