"La Storia siamo noi": blog di storia, letteratura e arte

domenica 22 marzo 2020

# Una poesia e un'immagine al giorno. 9. Paul Verlaine


Strada di Parigi, giornata piovosa di Gustave Caillebotte (1877),
Art Institute of Chicago

Piange nel mio cuore


Piange nel mio cuore
Come piove sulla città.
Cos'è questo languore
Che penetra il mio cuore?

O dolce brusio della pioggia
A terra e sopra i tetti!
Per un cuore che si annoia
Oh il canto della pioggia!

Piange senza ragione
In questo cuore che si accora.
Cosa! Nessun tradimento?
Questo dolore è senza ragione.

È certo la peggiore pena
Di non sapere perché
Senza amore e senza odio
Il mio cuore ha tanta pena.

---

Il pleure dans mon coeur
Comme il pleut sur la ville.
Quelle est cette languer
Qui pénètre mon coeur

O bruit doux de la pluie
Par terre et sur les toits!
Pour un couer qui s'ennuie
O le chant de la pluie!

Il pleure sans raison
Dans ce coeur qui s'écoeure.
Quoi! Nulle trahison?
Ce deuil est sans raison

C'est bien la pire peine
De ne savoir pourquoi
Sans amour et sans haine
Mon coeur a tant peine.


Paul Marie Verlaine (Metz, 30 marzo 1844 – Parigi, 8 gennaio 1896) è stato un poeta francese. Figura del poeta maledetto, Verlaine viene riconosciuto come il maestro dei giovani poeti del suo tempo. La sua poesia è fatta di musicalità e della fluidità. Il tono di molte delle sue poesie che combinano spesso malinconia e chiaroscuro, rivela, al di là della forma efficace di semplicità, una sensibilità profonda. Essa risuona con gli approcci di alcuni pittori impressionisti e musicisti come Reynaldo Hahn e Claude Debussy, i quali saranno presenti nella musica delle poesie di Verlaine.

Poeti dall'inferno (Total Eclipse) è invece un film del 1995 diretto da Agnieszka Holland. La sceneggiatura, tratta dall'opera teatrale di Christopher Hampton, rappresenta una storia accurata e precisa della complicata relazione sentimentale tra Paul Verlaine (David Thewlis) e Arthur Rimbaud (Leonardo DiCaprio).




...

Fonti testi e immagini: Wikipedia
Share:

6 commenti:

  1. Conoscevo sia il quadro che la poesia, in entrambi i casi due piccoli capolavori.
    Non ho mai visto il film con Di Caprio ispirato alla storia d'amore fra Verlaine e Rimbaud, se mi dici che è bello troverò il modo di vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa poesia mi ricordo di averla letta su un'enciclopedia illustrata che avevo da ragazzina, e mi è rimasta nel cuore... anche perché cominciavo a studiare il francese.
      Il film sulla vita di Verlaine e Rimbaud è molto bello e io l'ho recuperato da Youtube su consiglio di Luz. DiCaprio è strepitoso nella parte, sembra Rimbaud reincarnato: bellissimo, irretente e crudele. L'unico appunto che posso fare è sul make-up che invecchia i due protagonisti (si vede che è qualcosa di posticcio). Mi sarebbe piaciuto anche che avessero inserito più passaggi delle loro poesie, ma va bene anche così.

      Elimina
  2. Mi piace molto il quadro, ma... l'autore non avrà un po' esagerato con l'effetto prospettico? ;)

    RispondiElimina
  3. Una poesia che esprime il sentimento che proviamo in questi giorni, il cuore sanguina di fronte alla visione della nostra realtà stravolta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una realtà stravolta e anche distorta, proprio come nel quadro: sembra di guardare attraverso una sorta di boccia di vetro che avvicina e allontana le cose.

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

Subscribe

* indicates required

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

Parigi, 1789. Maximilien Robespierre, Georges Danton, Camille Desmoulins, Antoine de Saint-Just sono tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Ma come si arriva a far scoppiare una rivolta di tale portata, a diventarne il volto e a capeggiare le sue fasi sanguinarie? Solo scandagliando il passato si scioglierà l’enigma. È nella loro infanzia, nella formazione politica e sentimentale, in relazioni proibite consumate nell’ombra, che incomincia a dipanarsi la matassa. Ne emerge un disegno rivelatore di tormentati legami che li uniscono sin dalle esistenze passate. E che li attira verso la bellissima Lucile Duplessis, fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.

La Fiamma e la Rosa

Un visitatore dei nostri giorni entra in una chiesa e incontra la misteriosa Donna dell’Affresco, che gli narra una storia di amore e adulterio tra due giovani nella Firenze di Lorenzo de' Medici. Siamo alla fine del Quattrocento, e la città è al culmine del suo splendore artistico e culturale. Firenze è però destinata a incupirsi con l’avvento del frate domenicano Girolamo Savonarola e della sua eresia, e lo stesso avverrà per le vicende dei due amanti. Alla fine del racconto, il visitatore comprende che quella storia antica lo riguarda molto da vicino…

Post più popolari

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.