"La Storia siamo noi": blog di storia, letteratura e arte

sabato 22 agosto 2020

Video 5 - Un combattimento all'ultimo sangue, la battaglia di Ascalona del 1099

Buongiorno a tutti, rieccomi con questo video dedicato a voi e a questa estate strana… un’estate italiana! Spero che stiate bene e che stiate trascorrendo in serenità le vostre vacanze, sia che siate rimasti a casa come me sia che vi troviate nei luoghi di villeggiatura.




Per farvi compagnia vi propongo una sorta di seguito della battaglia di Ascalona, sempre tratto dal mio romanzo La terra del tramonto, e di nuovo letto e interpretato da Davide Carbone, che ringrazio molto. Come forse ricorderete, la battaglia di Ascalona del 1099 appartiene alla Prima Crociata e si svolge nella pianura tra Gerusalemme, appena conquistata dai crociati, e la costa mediterranea.

Questa volta però non si tratta di una scena collettiva di battaglia tra musulmani e crociati, pur violenta, ma dell’incontro-scontro tra due nemici: il conte fiammingo Geoffroy de Saint-Omer e il giovane Ghassan ibn Rashid. Naturalmente i due protagonisti della scena non si conoscono, e non sanno di essere legati a filo doppio da un destino che porta il nome di François, figlio di Saint-Omer e che ora vive presso i musulmani.

La scena di un incontro tra due personaggi importanti, specialmente se militano su fronti opposti, è sempre un momento cruciale in un romanzo – un punto culminante nella tensione narrativa – e devo dire che questi due personaggi sono stati capace di sorprendermi perché è come se avessero suggerito loro questa specie di resa dei conti.

Le scene che illustrano la lettura del brano sono puramente esornative e non hanno alcun collegamento filologico, se non con il medioevo, ma nell’ambito del filmato c’è una sorpresa, cioè due fotografie tratte da film su come immagino i miei due protagonisti. A voi scovarli e dirmi che cosa ne pensate!

Potete rintracciare la biografia di Davide nel post precedente, di cui trovate qui il link per comodità.  Aggiungo il mio augurio a tutti coloro che lavorano in ambito teatrale di poter riprendere presto le loro attività in sicurezza e macinare nuovi successi!


Nel frattempo 
buon ascolto e buona visione 
del video!



Share:

10 commenti:

  1. Bentornata in azione :-)
    Io qualche giorno di vacanza in Toscana l'ho fatto, è servito al "morale", diciamo così.
    Complimenti ancora una volta anche a Davide Carbone per la sua lettura della tua opera, una voce davvero ricca di pathos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del bentornato, Ariano. :) Hai fatto bene a fare qualche giorno di vacanza, cambiare scenario è sempre un balsamo. Noi siamo stati bene anche a casa, senza impegni a parte quello di fare da cat-sitter ai micioni della vicina.
      Sì, ho voluto pubblicare questo post anche per scaldarmi i muscoli in vista delle grandi novità di settembre. ;)
      Purtroppo negli ultimi due mesi sul blog ho ricevuto una badilata di commenti spam con proposte indicenti, così ho dovuto mettere al momento la funzionalità di moderazione. E poi sono una fanciulla perbene, ne sono rimasta molto turbata. 😒

      Elimina
    2. Volevo scrivere "indecenti", ma anche "indicenti" mi sembra calzante. ;)

      Elimina
  2. Complimenti per il video, sempre molto di effetto. Ho individuato le due fotografie dei protagonisti, ottima scelta (il mio è un giudizio soprattutto estetico, ma sembrano ben incarnare i due personaggi).
    Purtroppo non ho fatto delle gran vacanze, sono stata a trovare i parenti in Puglia e ho patito un gran caldo, perché la mia vecchia casa non è sul mare, anche se abbastanza vicina, ma è senza aria condizionata, per fortuna ha un ampio balcone dove prendere il fresco la sera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata, Giulia. :) In effetti i due attori sono molto avvenenti, a me diverte sempre molto fare un casting dei miei personaggi. Per Geoffroy avrai riconosciuto l'attore di The Witcher; invece l'altro, per Ghassan, è tratto dallo splendido film Medicus, che avevo recensito sul blog.
      Ho dei nipoti che si trovano a Trani, e mi hanno confermato che ci sono stati anche 40° di caldo, per fortuna hanno preso un appartamento con una piscina in modo da rimanere là (hanno due bambini piccoli, per cui la scelta è stata ottima). Hanno così evitato anche "gli assembramenti"...

      Elimina
  3. Henry Cavill! Ma certo, è proprio lui! Ghassan invece lo immagino un po' diverso, anche se altrettanto scuro e tenebroso. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, sapevo che avresti riconosciuto the Witcher! ;) Dell'altro attore, Olivier Martinez, ho una foto con il falco in braccio dove è più oscuro, ma non era adatta per il video. :)

      Elimina
  4. grazie ancora Cristina per l'opportunità e un saluto a tutti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro saluto a te, e noi ci riaggiorniamo in privato, sono curiosa di sapere gli ultimi aggiornamenti sul tuo corso di teatro. :)

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

Subscribe

* indicates required

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

Parigi, 1789. Maximilien Robespierre, Georges Danton, Camille Desmoulins, Antoine de Saint-Just sono tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Ma come si arriva a far scoppiare una rivolta di tale portata, a diventarne il volto e a capeggiare le sue fasi sanguinarie?
Solo scandagliando il passato si scioglierà l’enigma.
Ne emerge un disegno rivelatore di tormentati legami che li uniscono sin dalle esistenze passate. E che li attira verso la bellissima Lucile Duplessis, fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.
I Serpenti e la Fenice non è soltanto un romanzo storico dove l’aderenza alle fonti si illumina e si scalda al fuoco dell’immaginazione, ma il racconto di un’occasione imperdibile di redenzione e amore.

IL MIO CANALE YOUTUBE

Post più popolari

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.