"La Storia siamo noi": blog di storia, letteratura e arte

giovedì 4 marzo 2021

Ecco un esempio del mio lavoro


In occasione di uno dei miei recenti post, dal titolo "La professione aiuta nella scrittura?" (qui il link) avevo toccato l'argomento di come la professione serva a migliorare la scrittura, le offra alcuni spunti narrativi o sia del tutto ininfluente. I vostri commenti sono stati molto interessanti e diversificati, e mi hanno anche portato a rileggere i due post che avevo pubblicato sul blog di Maria Teresa Steri dove spiegavo in che cosa consiste il mio lavoro.

Pur nella difficile situazione di caos e pandemia che tutti ben conosciamo, l'anno scorso ho avuto l'opportunità di lavorare con i colleghi della casa editrice Pearson, e con lo studio grafico Apotema, a un progetto bellissimo e molto complesso, cioè una Letteratura in lingua inglese in due volumi per la scuola secondaria di secondo grado. Durante la lavorazione si mantiene la più rigorosa riservatezza sul progetto, ma quando il libro è ufficialmente pubblicato dalla casa editrice si può uscire di più allo scoperto.

Quindi, come i naufraghi de La Tempesta di William Shakespeare, che qui potete vedere nella raffigurazione Miranda e la tempesta di John William Waterhouse del 1916, siamo riusciti a condurre felicemente questa nave in porto.

Siccome sono particolarmente orgogliosa di aver contribuito alla realizzazione di Amazing Minds New Generation e mi sembra che questa letteratura, che ha anche una consistente parte storica e socio-culturale, calzi a pennello con il blog nel suo complesso, ve la presento:

Amazing Minds NEW GENERATION
M. Spicci - T.A. Shaw - with D. Montanari

Letteratura inglese che integra trattazione cronologica e percorsi tematici mirati all’attualizzazione dei testi e alla riflessione sugli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 e sulla cittadinanza in preparazione all’Esame di Stato. Con sezioni dedicate alla cultura, al pensiero critico e all'apprendimento visibile.

Ordine di scuola Scuola Secondaria di Secondo Grado - Tutti tipi scuola 2° biennio e 5° anno

Area disciplinare Discipline lingue moderne


Qui di seguito potete trovare due brevi video youtube: il primo riguarda l'edizione appena uscita e il secondo illustra l'edizione uscita nel 2017. Per chiunque voglia approfondire - insegnanti, studenti, appassionati della lingua di Shakespeare - maggiori informazioni sono reperibili presso il sito di Pearson, che potete esplorare qui.

Buona visione e buona immersione letteraria! :)





Share:

20 commenti:

  1. Hai ragione ad esserne orgogliosa, da quello che comincio a vedere mi pare un lavoro molto bello e curato per una uscita di pregio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Nick, naturalmente si tratta sempre di un grande lavoro di squadra. :) Cosa non sempre facile visti i tempi complicati! Ci sono tante componenti multimediali, per esempio, che vengono curate dal reparto preposto.

      Elimina
  2. Ho adottato libri della Pearson e mi sono trovata molto bene. Il tratto costante è l’attenzione all’allievo e alle sua necessità di essere adeguatamente orientato è una impaginazione funzionale ed efficace. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu ti sia trovata bene! In Pearson sono molto rigorosi dal punto di vista della metodologia didattica e curano con particolare attenzione l'impaginazione e la grafica.

      Elimina
  3. e ( e non “è “ ) ( benedetto iPhone! )

    RispondiElimina
  4. Praticamente la Pearson è il meglio del meglio. Come ho detto in commenti precedenti, noi abbiamo Storia per la secondaria di primo grado, che abbiamo scelto per la completezza, i vari approfondimenti, l'apparato iconografico, la qualità dell'impaginazione. Pearson è per altro una eccellenza per molte pubblicazioni sull'inclusione.
    Sono orgogliosa del tuo lavoro e della tua collaborazione, Cristina. Spero che i miei alunni alle superiori trovino queste meraviglie. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento sull'inclusione mi ha fatto venire in mente di quando anni fa cominciammo a pubblicare le Guide per l'Insegnante con i test per gli studenti che soffrivano di dislessia. Era stato un inizio abbastanza pionieristico e come tale ci eravamo avvalsi di consulenti, cioè insegnanti con una particolare preparazione nel campo: come avere lo stesso contenuto ma con un layout diverso, eliminare i distrattori negli esercizi di matching, mettere la richiesta in carattere maiuscolo nella consegna degli esercizi, privilegiare i listening rispetto ai writing...
      Ti ringrazio in modo particolare per il commento finale! :)

      Elimina
  5. Certamente un lavoro che aiuta per affinare la scrittura, anche perché deve seguire regole più strette. La narrativa può anche essere un po' sperimentale, a volte ambigua in quanto la suggestione ha il suo fascino poetico. Ma un testo didattico invece deve porsi seriamente il problema di trasmettere delle nozioni in modo comprensibile, ma al tempo stesso di non essere un "mattone". Dunque la prosa utilizzata deve essere valutata con moltissima attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, le regole sono molto stringenti perché arrivano dal ministero o dagli enti certificatori e non puoi derogarvi. Poi i testi didattici possono avvalersi di una certa creatività, ed è qui che il corso si può distinguere per innovazione e non appiattirsi su altri. Inoltre oggi i libri per la scuola devono essere molto ricchi di stimoli anche visivi, e con una grafica molto gradevole, cosa che manca alla narrativa. :)

      Elimina
  6. Un progetto molto bello, più che giustificato l'orgoglio che nell'articolo traspare. Congratulazioni Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Elena, è sempre un miracolo fare uscire questi libri nei tempi previsti. ;)

      Elimina
  7. Caspita complimenti Cristina che bel lavoro! Mi sembra un’opera di grande qualità e, pur essendo un lavoro di squadra, lo è grazie anche al tuo fondamentale contributo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Giulia. Questa immersione letteraria è stata particolarmente bella per me, una vera cavalcata nella letteratura, nell'arte, nella storia e una riflessione importante sul mondo contemporaneo. :) Di solito lavoro ai corsi o alle grammatiche, ma qui c'è molta ricchezza anche di apparato iconografico.

      Elimina
  8. Ma che bei testi, Cristina. Complimenti: sono curatissimi e hanno bellissime grafica e impaginazione. Ci credo che sei orgogliosa del tuo lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto del commento, Marina. L'impatto grafico e visivo in effetti è molto importante sia per la chiarezza nell'esposizione sia per dare piacevolezza alla pagina. :)

      Elimina
  9. Mi sembra un gran bel lavoro. Vorrei acquistarlo, sai dove posso farlo? In rete ho trovato soltanto la vecchia edizione, ma forse ho fatto una ricerca frettolosa. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Grazia. Penso che per l'acquisto della nuova edizione ci voglia ancora qualche giorno. Di solito escono prima le "copie staffetta" per la propaganda nelle scuole, e poi la versione ufficiale per la vendita. :)

      Elimina
  10. Alcuni anni fa dove lavoro si era ventilata la possibilità di realizzare un nostro libro di testo, ma la cosa alla fine non è andata in porto per diverse ragioni. Vedendo il lavoro che fai, quasi mi dispiace a ripensarci, come un'occasione mancata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire mai, Marco, chissà che un domani non si ripresenti la possibilità di redigere un vostro libro di testo. :) Comunque lavorare in squadra è quanto di più difficile esista, specialmente in una società individualista come quella italiana.

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

Subscribe

* indicates required

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Sono redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. Mi piace scrivere e sono appassionata di Storia. In quest'ambito ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

IL MIO ULTIMO LAVORO

Parigi, 1789. Maximilien Robespierre, Georges Danton, Camille Desmoulins, Antoine de Saint-Just sono tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Ma come si arriva a far scoppiare una rivolta di tale portata, a diventarne il volto e a capeggiare le sue fasi sanguinarie?
Solo scandagliando il passato si scioglierà l’enigma.
Ne emerge un disegno rivelatore di tormentati legami che li uniscono sin dalle esistenze passate. E che li attira verso la bellissima Lucile Duplessis, fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.
I Serpenti e la Fenice non è soltanto un romanzo storico dove l’aderenza alle fonti si illumina e si scalda al fuoco dell’immaginazione, ma il racconto di un’occasione imperdibile di redenzione e amore.

IL MIO CANALE YOUTUBE

Post più popolari

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.