"La Storia siamo noi": blog di storia, letteratura e arte

sabato 3 settembre 2022

Accertamenti diagnostici

Buongiorno a tutti,

come state? Spero bene e che abbiate passato delle vacanze serene. 

Io ho fatto delle belle gite nei dintorni e ho fatto anche un tour in Val d'Aosta che mi ha fruttato visite, camminate e fotografie, e moltissima gioia nel vedere quei posti meravigliosi. Qui a sinistra potete vedere una foto di un salone di Villa Arconati, detta "la Versailles di Milano" e a destra c'è una foto delle montagne di Cogne, dove si trova il Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Al mio rientro ho sospeso il cortisone per poter eseguire una serie di esami del sangue per la famosa sospetta febbre reumatica, e purtroppo in questa settimana di sospensione si sono ripresentati i dolori osteoarticolari e soprattutto quei movimenti involontari di cui vi avevo parlato in questo post. La notte precedente al prelievo per gli esami è stata un inferno. Stanotte, riprendendo il cortisone, è andata meglio, ma ho dovuto prendere anche delle gocce per dormire.

Si tratta dunque di movimenti convulsivi sia alla testa sia agli arti, che si traducono anche in rapide scosse. Questi movimenti, almeno per ora, sono percettibili soltanto da me. Non vi nascondo che sono molto preoccupata e angosciata, anche perché questi scatti, a differenza del passato, hanno cominciato a presentarsi anche di giorno. Ho avuto anche un paio di capogiri davanti al pc, dopo qualche ora di lavoro. 

A parte tornare dal reumatologo con gli esami del sangue, ho prenotato una visita all'Istituto Besta, che è il migliore nel campo delle malattie neurologiche perché voglio andare a fondo anche con strumentazioni diagnostiche. A dire la verità avevo già prenotato il 25 agosto in via Puecher attraverso il cup, ma arrivando là mezz'ora prima ho scoperto quel poliambulatorio era chiuso e secondo l'avviso sulla porta avrei dovuto in mezz'ora andare fino in via Ponzio a Piola e fare l'accettazione, probabilmente volando. Nessuno del cup mi aveva avvisato. Alla faccia dell'eccellenza lombarda. Pensate che, riprenotando tramite il cup (unico modo per farlo), ho appreso che dovrei pagare una penale perché non mi sono presentata alla visita! Comunque ora ho la visita il 9 settembre in via Ponzio a Piola, e speriamo di non trovare un cartello che mi dica di andare in via Puecher.

Con tutto questo, avevo in mente una serie di progetti relativi al blog e altre cose, ma è tutto in sospeso. Può darsi che pubblichi qualcosa a settembre, compreso l'articolo di Clementina sui Tarocchi, ma saranno post del tutto "random" a seconda di come sto. Quindi vogliate scusarmi sin d'ora di questa cosa. 

Per il momento vi mando un caro saluto e un abbraccio forte. 

Cristina

Share:

16 commenti:

  1. Mi dispiace davvero, vedo che la situazione ti sta dando anche parecchia ansia che sicuramente peggiora il quadro complessivo.
    Non preoccuparti se al momento devi trascurare il blog, comunque come consiglio personale posso dirti di mantenere qualche attività per "distrarre" il cervello, magari non al computer, ma che impegni altri sensi (io in casi simili ascolto tanta musica, con gli occhi chiusi e le cuffiette regolate a un volume non fastidioso).
    In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariano, grazie di cuore del tuo commento. Pensa che quest'estate riuscivo camminare anche per molte ore, ed ero contentissima. Abbiamo persino camminato per due ore nel parco Nazionale del Gran Paradiso. Ma evidentemente il cortisone non è riuscito a risolvere del tutto il problema, tanto è vero che, sospendendolo, i problemi si sono ripresentati.
      La musica è senz'altro un'ottima terapia, grazie del consiglio!

      Elimina
  2. Cara Cristina, mi dispiace di questa cosa, moltissimo. Importante è che il 9 settembre sia chiarita la causa di questo disturbo con questa visita neurologica approfondita. A me capita saltuariamente, e in particolare in estate, una sorta di "nervosismo" nelle gambe appena a letto la sera. E anche a me paiono scosse elettriche. Qualche anno fa non mi diedero tregua per almeno un'oretta, poi non se mi ci addormentavo sopra oppure tendono a sparire man mano che la muscolatura si rilassa col sopraggiungere del sonno. Per ora non si sono ripresentate, ed è davvero molto tempo, quindi non mi preoccupo. Dai, tutto si risolverà, e tornerai più pimpante di prima. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Luz, grazie delle tue parole. Non ti nascondo che sono un po' giù di morale, e ho messo in stand-by dei progetti che volevo intraprendere e di cui vi volevo anche parlare. Chiaramente finché non risolvo la questione della salute è tutto in sospeso.
      Mi pare che i tuoi disturbi estivi siano riferibili alla "sindrome delle gambe senza riposo". I miei movimenti involontari si riferiscono alla testa, agli arti superiori e inferiori, e in più ci sono queste micro-scosse alla testa. Qualche mese fa si presentavano a riposo, ora sono a riposo oppure talvolta anche di giorno. Non so davvero che cosa pensare. Sono due notti che dormo, ma prendo delle gocce, dipendenza da cui in passato mi ero liberata con molta fatica.
      Il 9 settembre potrebbero anche prescrivermi altri esami neurologici, come un'elettromiografia: l'importante è iniziare un percorso!

      Elimina
  3. Ciao Cristina mi spiace tantissimo e ti auguro che la visita del 9 settembre possa risolvere i tuoi problemi di salute. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Wanda, grazie mille. Come scrivevo a Luz, penso che la visita del 9 settembre sarà seguita da altri approfondimenti. Un abbraccio.

      Elimina
  4. Cara Cristina, sono davvero dispiaciuta di sapere che i tuoi problemi non si siano ancora risolti. Posso solo immaginare l'inferno che stai passando. Ti auguro che con gli esami diagnostici più approfonditi tu possa venire a capo del problema. Comunque ti scrivo a breve e ti invio un paio di link che magari possono tornarti utili. Nel frattempo ti mando un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria Teresa, ormai mi sembra di essere in un saliscendi: un giorno sto bene e dormo bene, e quello successivo sto male. Stanotte ho avuto un incubo seguito da tremore diffuso. Oggi ho cercato di lavorare un po', ma stavo talmente da schifo che ho dovuto smettere.
      Aspetto allora la tua mail, ti ringrazio molto del pensiero. Un abbraccio.

      Elimina
  5. Mi dispiace tanto e quando leggo questo schifo della sanità lombarda mi viene voglia di spaccare tutto, perché pare proprio che l'obiettivo sia sempre quello di farci utilizzare il sistema sanitario privato. Già uno sta male, in più deve scontrarsi con queste cose allucinanti. Ti compiango assai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai scritto, la sanità lombarda fa davvero schifo, io ho speso non so quanti soldi per poter curare subito in privato le spalle e la periartrite. E se non li avessi avuti? Come ha detto anche Jane Fonda per gli USA, ormai curarsi è da privilegiati quando dovrebbe essere un tuo diritto essendo da tempo spremuti dalla fiscalità.
      Oltretutto lì al Besta avrei potuto accompagnare un disabile sulla sedia a rotelle, oppure essere io stessa su una sedia a rotelle. Niente di più probabile trattandosi di patologie neurologiche! Che vergogna.

      Elimina
  6. Un grande, enorme in bocca al lupo per le visite! Spero davvero che tutto si risolva, si trovi l'origine e la soluzione per il problema. Purtroppo la salute condiziona tutti e quando stiamo bene quasi non ci pensiamo. Al momento anche le mie attività sono in stop o quasi, sopratutto per i problemi di salute dei miei genitori e con la sanità pubblica (o quello che ne resta) sto litigando parecchio anch'io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per il commento e l'augurio, Tenar. Hai detto bene, forse non si apprezza abbastanza il fatto di essere in salute. Sono sempre stata abbastanza bene, a parte il mio ipotiroidismo cronico e gli acufeni con cui ho imparato a convivere. Ti assicuro che quello che sto attraversando da qualche mese a questa parte non è paragonabile a niente per complessità e soprattutto velocità.
      Faccio tanti auguri a te e soprattutto ai tuoi genitori! Poi tutto il resto passa in secondo o terzo piano, assolutamente. Un caro abbraccio.

      Elimina
  7. Mi dispiace molto che i sintomi si siano ripresentati. Spero che le nuove visite riescano a individuare il problema per debellarlo. Vorrei dirti di cercare di stare tranquilla, per quanto possibile, ma capisco che è molto difficile. Ti penserò. Un abbraccio forte. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto, Grazia, spero davvero di venirne a capo. Proprio stamattina ho scaricato gli esami del sangue specifici per artrite reumatoide, ma sono praticamente perfetti per quello che posso giudicare. Il mistero continua e il problema è che continuo a non stare bene...

      Elimina
  8. Cara Cristina, mi ero persa questo tuo post di aggiornamento sulla situazione di salute, mi dispiace molto per i tuoi problemi, spero che tu riesca ad approfondire presso l'istituto Besta (é un'eccellenza nel campo), nel frattempo spero che la tua visita del 9 settembre sia andata bene. Fai bene a prenderla con calma anche con il blog Ti mando un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giulia, grazie di cuore per il tuo commento. Ho fatto la visita al Besta venerdì, e quello che temevo si stava per avverare: allo sportello mi hanno detto che sarei dovuta andare in via Puecher, e non in via Ponzio. Per fortuna che c'era mio marito che quasi si metteva a gridare, perché mi sono agitata ed ero in lacrime. Comunque erano gentilissimi e hanno trovato una soluzione, ma ho dovuto aspettare oltre due ore che scendesse il medico dall'ospedale.
      La visita è stata molto approfondita, ma a livello neurologico non hanno riscontrato niente. Mi hanno prescritto comunque l'elettroencefalogramma e la risonanza magnetica al capo, che farò quanto prima: questi movimenti involontari che continuo ad avere non me li induco certo da sola! Inoltre mi ha prescritto gocce per dormire, melatonina+valeriana e un medicinale per i dolori neuropatici. Morale: non sanno esattamente che cos'ho, speriamo con gli approfondimenti strumentali di capire meglio!

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

Subscribe

* indicates required

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Ho studiato lingue straniere al liceo, e mi sono laureata in Storia con 110/110 e lode. Lavoro come redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. In ambito storico ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel Medioevo, e un altro nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

COLLABORA CON ME

COLLABORA CON ME
Clementina Daniela Sanguanini, nata anche lei a Milano nel 1963. Nella sua professione si occupa di inchieste sociali e ricerche di mercato, con specializzazione in progetti di ricerche motivazionali. La appassiona tutto ciò che concerne l’arte, la storia, la letteratura, il teatro, i viaggi, la musica e il cinema. Ha scritto un romanzo giallo, "Niente Panico", edito da Montecovello Editore. I suoi articoli pubblicati nel blog si trovano ne "L'angolo di Cle".

IL MIO ULTIMO LAVORO

Parigi, 1789. Maximilien Robespierre, Georges Danton, Camille Desmoulins, Antoine de Saint-Just sono tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Ma come si arriva a far scoppiare una rivolta di tale portata, a diventarne il volto e a capeggiare le sue fasi sanguinarie? Solo scandagliando il passato si scioglierà l’enigma. È nella loro infanzia, nella formazione politica e sentimentale, in relazioni proibite consumate nell’ombra, che incomincia a dipanarsi la matassa. Ne emerge un disegno rivelatore di tormentati legami che li uniscono sin dalle esistenze passate. E che li attira verso la bellissima Lucile Duplessis, fenice che rinasce dalle sue stesse ceneri.

Post più popolari

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando però di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.