"La Storia è un ponte fra terra e cielo": blog di storia, letteratura e arte

CHI SONO

  

Cristina Maria Cavaliere (Milano, 1963), pseudonimo di Cristina Rossi, vive in provincia di Milano. Da molti anni lavora nel campo dell’editoria scolastica per le lingue straniere come redattrice e ricercatrice iconografica.

Nel 1990, in seguito alla vincita di un concorso della Firenze Libri, ha pubblicato il romanzo breve Una storia fiorentina. Nel 1997, Firenze Libri ha stampato il suo secondo romanzo, La stanza sepolta.

Nel 2009, ha pubblicato il romanzo Il pittore degli angeli, ambientato nella sontuosa Venezia di fine Cinquecento tra le élite artistiche dell’epoca. Il romanzo è disponibile su Amazon, in versione italiana e traduzione inglese a cura di Juliet Bates (The painter of angels).

Ha pubblicato anche due raccolte di poesie illustrate, L’uccello, la tigre e la ricamatrice, e Frammenti del cielo e della terra; e Meridiana di luce, una raccolta di poesie corredata dalle fotografie di Alessio Ferraro.

È stata finalista in concorsi con racconti a tema storico. Tra i più recenti, La mendicante della pusterla pubblicato ne “I racconti segreti della Lombardia” di Historica Edizioni e Il più grande dei re apparso nell’antologia “Italiae Medievalis Historiae IX” a cura dell’associazione culturale Italia Medievale. Ha partecipato all’antologia a scopo benefico “L’amore non crolla” con il suo racconto Notte di Natale ad Arras.

È anche autrice di testi teatrali, come l’atto unico dal titolo Il canarino, premiato come primo classificato nell’ambito del concorso indetto dal Comune di La Spezia, e Il diavolo nella torre sulla vita, sugli amori, sulle fortune di Bernabò Visconti, signore di Milano nel Trecento, rappresentato con successo in Lombardia.

Ha pubblicato i primi tre romanzi di un ciclo, “La Colomba e i Leoni”, ambientata nel 1099 all’epoca della prima crociata in Terrasanta: La terra del tramonto, Le strade dei pellegrini e Le regine di Gerusalemme, tutti reperibili su Amazon in forma cartacea e ebook. Sta lavorando al seguito, intitolato Il tempio di Salomone.

Nel 2020 ha pubblicato il romanzo I serpenti e la fenice ambientato ai tempi della rivoluzione francese con un ottimo riscontro di pubblico, e reperibile su Amazon in forma cartacea e ebook. È al lavoro sul seguito, che s'intitolerà Il fuoco di Prometeo.

In tempi recenti si è iscritta all'Università degli Studi di Milano alla Facoltà di Storia. Il 7 luglio 2022 si è laureata con una votazione finale di 110/110 con lode.

Dieci anni fa ha aperto questo blog www.ilmanoscrittodelcavaliere.it ed è presente anche su Facebook. Potete contattarla scrivendo a: cristina.m.cavaliere@gmail.com



2 commenti:

  1. Gent. Sig.ra Cavaliere, Mi chiamo Emanuela Bertolini, totalmente affascinata dalla sua splendida abilità letteraria, oltre che profondità culturale. Vorrei raccontarle la storia di Virginia Visconti di Modrone, la mia bisnonna, che fu costretta dalla famiglia ad una vicenda molto particolare. Visto che ha già scritto ben due opere su quella famiglia, magari non c'è il due senza il tre... Se le interessa, questa è la mia mail: maberto@alice.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Sig.ra Bertolini,
      la ringrazio moltissimo per le sue gentili parole e l'apprezzamento per il mio lavoro. In realtà sulla famiglia Visconti ho scritto soltanto "Il Diavolo nella Torre" e si tratta di un dramma storico rappresentato spesso a Trezzo sull'Adda, e riguardante la figura di Bernabà Visconti. Il vero autore di romanzi sui Visconti è Luigi Barnaba Frigoli che ha pubblicato, per edizioni Meravigli, "La vipera e il diavolo" e "Maledetta serpe" su Bernabò e Gian Galeazzo. Di imminente pubblicazione è "Il morso del basilisco".
      Non ho alcun dubbio che la vicenda della sua bisnonna meriti la dovuta attenzione, ma attualmente sto lavorando al terzo volume della saga crociata, e a una serie di romanzi sulla rivoluzione francese, per cui non potrei affrontare un ulteriore impegno come la scrittura di romanzo storico. Mi auguro vivamente che possa trovare altre "penne" meno occupate... ;) Buona giornata e grazie ancora.

      Elimina

- Per inserire immagini nei commenti usate questa sintassi: [img]URL_Immagine[/img]
- Per inserire video nei commenti usate questa sintassi: [video]URL_Video[/video]
Sono supportate immagini in JPG, PNG e GIF e video di Youtube e Vimeo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER MENSILE...

... e riceverai in regalo tre racconti storici!

Subscribe

* indicates required

QUALCOSA DI ME

QUALCOSA DI ME
Mi chiamo Cristina Rossi, e sono nata a Milano nel 1963. Ho studiato lingue straniere al liceo, e mi sono laureata in Storia con 110/110 e lode. Lavoro come redattrice e ricercatrice iconografica nel settore scolastico per le lingue moderne. In ambito storico ho scritto e pubblicato sei romanzi, svariati racconti e due drammi teatrali. Ho in cantiere una serie di romanzi ambientati nel Medioevo, e un altro nel periodo della Rivoluzione Francese. Lo pseudonimo di Cavaliere è il mio omaggio al Medioevo.

COLLABORA CON ME

COLLABORA CON ME
Clementina Daniela Sanguanini, nata anche lei a Milano nel 1963. Nella sua professione si occupa di inchieste sociali e ricerche di mercato, con specializzazione in progetti di ricerche motivazionali. La appassiona tutto ciò che concerne l’arte, la storia, la letteratura, il teatro, i viaggi, la musica e il cinema. Ha scritto un romanzo giallo, "Niente Panico", edito da Montecovello Editore. I suoi articoli pubblicati nel blog si trovano ne "L'angolo di Cle".

IL MIO ULTIMO LAVORO

Il Fuoco di Prometeo

Parigi, 1790. Alla vigilia delle nozze di Camille, Maximilien Robespierre incontra la futura sposa dell’amico e vorrebbe impedire il matrimonio. Ma accade l’impensabile e i sentimenti dell’Incorruttibile cambiano in maniera radicale. Si scatena dunque tra i due uomini una lotta feroce, riflesso della violenza crescente di una Francia sconvolta dalla rivoluzione. Tra insurrezioni di popolo, rivolte interne, guerre contro le potenze europee, i maggiori leader politici – Robespierre, Danton, Marat, Saint-Just – cercano disperatamente di arginare il caos ed evitare che la nazione sprofondi nella guerra civile. Tuttavia, nel groviglio avvelenato delle loro esistenze, gli enigmi del passato continuano a ripresentarsi, e pretendono a gran voce di essere risolti. Perché Robespierre continua a sognare un cavaliere templare di nome Jacques? Emerge così un’incredibile “storia altra”, dove nessuno è come appare e dove la verità andrà oltre ogni possibile immaginazione.

Cliccate sul titolo per scaricare un estratto

Post più popolari

AVVISO AI NAVIGANTI

I commenti sono benvenuti e si può scegliere la modalità Anonimo se non si possiede un account. Raccomando però di firmarsi sempre con nome o nickname, in caso contrario saranno rimossi. Grazie a tutti per la comprensione.

POLITICA DEI COOKIE

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione, significa che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli leggi la seguente pagina informativa.
Dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la normativa europea sulla privacy che impone ai visitatori di essere avvisati, tramite una specifica notifica, dell'uso di determinati cookie di Blogger e Google. Per maggiori dettagli sull'aggiunta leggi anche la seguente pagina informativa di Google.